lunedì 28 ottobre 2013

Unica ONLUS con Estratto Conto on line per la massima trasparenza

Dare una mano all'Osservatorio sulla Giustizia per contribuire al rilancio dell'Economia reale di mercato


Spesso non ci si rende conto che l'Impresa Italiana, conosciuta nel Mondo per il cosiddetto Made in Italy, è strutturata in Filiere Distrettuali realizzate da piccolissime micro/medie aziende. Queste realtà economiche sopravvivono grazie ad un delicato "ecosistema" dove la collaborazione volontaria è lo strumento migliore e di "buon senso" per farle sopravvivere alle periodiche crisi, come l'attuale, e per contrastare la dilagante burocrazia. L'Unione Imprenditori con l'Osservatorio sulla Giustizia costituiscono un muro di difesa, con comunicazioni interistituzionali mirate, realizzate attraverso un validissimo Ufficio Stampa congiunto a tre Testate Giornalistiche. Dare un contributo fiscalmente deducibile è facile: si può fare tranquillamente con il tradizionale bonifico bancario o un click per chi ha il Conto Corrente on line, alle seguenti coordinate Banco Posta
 
Conto Corrente BancoPosta n. 10205623 intestato a
"Osservatorio sulla Giustizia" onlus
Codice IBAN: IT12S0760113400000010205623
CIN: S - ABI: 07601 -CAB: 13400
descrizione - causale:
"Erogazione liberale art. 13, D.lvo 460/97"
 
oppure con il tradizionale bollettino postale da versare agli sportelli postali
ccp 10205623 a Osservatorio sullla Giustizia (onlus)
 
causale:
"Erogazione liberale art. 13, D.lvo 460/97"

vedi fac simile in scansione sotto:
 
è possibile inoltre dare una mano all'Organizzazione con l'opzione sullo spazio Onlus 5 x Mille delle Dichiarazioni dei redditi (sia dei dipendenti 730, che dei pensionati CUD, oltre ovviamente a Unico PF per gli Imprenditori) indicando il codice fiscale
 
93032100435
altre info nel portale ufficiale

aggiornamento visura Conto Corrente Postale:
per la massima trasparenza pubblichiamo gli aggiornamenti delle visure sulle operazioni effettuate (entrate uscite)
 
pubblicato anche sul sito dell'Unione Imprenditori:

 AGGIORNAMENTI:
 
www.OSSERVATORIOsullaGIUSTIZIA.it ... non siamo ricchi ...ma non abbiamo neanche un centesimo di debiti, che di questi tempi non è poco!!
Estratto Conto al 31.12.2015 (pervenuto in sede 26 gennaio 2016)
Dal 2015 siamo tornati al tradizionale Estratto Conto cartaceo, quindi non possiamo più dire di essere l'Unico Ente No Profit con il Conto Corrente "On Line". Purtroppo Poste Italiane ha deciso di far pagare un costo mensile per noi insostenibile. Di più, Poste Italiane dal 2015 fa pagare addirittura un euro per ogni invio mensile dell'estratto conto, pertanto siamo costretti a pubblicare solo quello di fine anno. Ecco quello al 31.12.2015 : + 12 euro e 16 cent. ... non siamo ricchi ...ma non abbiamo neanche un centesimo di debiti, che di questi tempi non è poco!!

martedì 15 ottobre 2013

Il Summit Italia Serbia e il Trattato di Ancona del 19 Maggio 2000

Il Summit Italia Serbia
e il Trattato di Ancona del 19 Maggio 2000

 
www.TheObservatory.it ha registrato il Summit di oggi martedì 15 ottobre 2013 in Ancona per gli accordi tra Italia e Serbia circa la Giustizia, la Sicurezza e gli scambi commerciali nei Balcani. Nella scansione della diretta si vede il Ministro dell'Interno e Vice Premier Angelino Alfano che firma alle ore 12 e 44 il documento riguardante la sicurezza. L'Osservatorio sulla Giustizia ha fatto sapere che il Trattato di Ancona stipulato il 19 maggio 2000 nel corso del Summit internazionale denominato giornalisticamente "Il G8 dei Balcani" prevedeva già tutte le ipotesi di collaborazione internazionale per la Giustizia, la Sicurezza e il commercio contro la tratta degli esseri umani, le armi, le sostanze psicotrope e del narcotraffico. Link servizio:

mercoledì 9 ottobre 2013

Il Premio "Gran Galà della Stampa" 2013 a Ginesi, Ercoli e Ascani.

 "Gran Galà della Stampa"  2013

 
Tre importanti personalità sul territorio nazionale e internazionale sono state premiate nell'Edizione 2013 di uno dei più antichi Premi Culturali Giornalistici internazionali in Italia. Stiamo parlando del famoso "Gran Galà della Stampa" la Kermesse che va avanti fin dagli anni '50 e richiama in Riviera Adriatica molta attenzione anche dall'estero. Ecco i nomi dei candidati premiati e le motivazioni: al Prof. Armando Ginesi, giornalista, scrittore, critico d'arte, preside emerito dell'Accademia di Belle Arti di Macerata e Console della Russia, per l'Autorevolezza Intellettuale profusa nella promozione Culturale dell'Arte e della Bellezza; all'Imprenditore Giordano Ercoli, uno dei più attivi esportatori in Russia di calzature e accessori moda dal distretto del "Made in Fermano & Maceratese", per l'impegno esercitato nella divulgazione del Made in Italy all'estero; alla Famiglia ASCANI, nota "Dinastia" di gestori di Locali da Ballo e Turismo, per la Brillante Carriera nell'esercizio di Entertainment Culturale. La scelta della Location dell'Evento non poteva non ricadere che sul nuovissimo SHADA di Civitanova Marche, costruito grazie all'impegno morale ed economico di giovani e brillanti Imprenditori come Stefano Longhi, nella foto con Emanuele Ascani che ha ritirato l'attestato di premiazione sul palco dello stupendo locale in Riviera Adriatica. Alla premiazione sono stati invitati anche il Presidente del Senato Pietro Grasso, premiato nell'Edizione 2009 e il Prof. Vittorio Sgarbi, premiato nel 2010 (link sotto)

 

 

"Gran Galà della Stampa" Edizione 2010 con Vittorio Sgarbi: Link


giovedì 3 ottobre 2013

MOODY'S sfiducia l'Italia

MOODY'S sfiducia l'Italia
 
 
TG La 7 decide di mettere tra i suoi titoli delle ore 13 di oggi 3 ottobre 2013 il fatto che per Moody's l'Italia non riuscirà a contenere lo sforamento deficit 3%. Questo nonostante i forti recentissimi aumenti dovuti a IVA e carburanti. Evidentemente gli analisti Americani capiscono perfettamente che innalzare sperequatamente la pressione tributaria in un periodo di recessione prolungata comporta un effetto inverso, involutivo circa il gettito atteso nelle casse dello Stato, per via dell'aumento delle prestazioni lavorative in nero, per l'aumento delle povertà in generale, per la diminuzione dei consumi, per la chiusura di moltissime altre attività, quindi di nuova disoccupazione e nuove povertà. L'Osservatorio sulla Giustizia, unitamente al'Unione Imprenditori, da tempo ha denunciato la MANIFESTA INCOSTITUZIONALITA' dell'IVA che viola palesemente l'articolo 53 della Costituzione Italiana circa la progressività nella capacità contributiva, colpendo indistintamente tutte le fasce sociali al di là del reddito.

Rassegna Stampa a cura del Centro Studi dell'Unione Imprenditori
 
per l'Unione Imprenditori l'eccessiva corsa all'Austerity dei nostri Governanti comporterà il blocco della potenziale crescita delle nostre Imprese, che saranno obbligate a scappare all'estero ... magari da Cameron?


le News dell'OSSERVATORIO sulla GIUSTIZIA nel nuovo Portale

le News
dell' OSSERVATORIO sulla GIUSTIZIA
nel nuovo Portale
 
 
comunichiamo a tutti i nostri lettori, utenti, associati e simpatizzanti che le informazioni di www.OSSERVATORIOsullaGIUSTIZIA.it seguitano su questo nuovo Portale